Napoli Legia Varsavia diretta streaming Europa League su iPad e iPhone

streaming_melanewsDopo la Champions League torna anche la UEFA Europa League, con l’ultima giornata della fase a gironi, seguendo l’avventura delle formazioni italiane in tale competizione. Per tutti coloro che vogliono seguire la partita in diretta,  ecco una guida su come vedere la partita Napoli Legia Varsavia in streaming sui propri iPhone o iPad.

Rojadirecta

Un contenitore di link in streaming, qui troverete moltissimi sport disponibili in diretta ed in base al giorno ed orario dell’evento avrete accesso ad una serie di link per vedere anche i le partite della UEFA Europa League di calcio. Nell’applicazione troverete un calendario con tutti gli eventi sportivi di oggi, tra cui anche Nsapoli Legia Varsavia che si disputa alle ore 19.00. NB per vedere i canali i Rojadirecta, sito oscurato in Italia, dovrete attivare un servizio di navigazione anonima come Anonymouse oppure modificare i DNS sul vostro device. Ricordiamo che per poter vedere i link sopraindicati su iPhone e iPad, dovrete utilizzare non Safari, ma bensì un browser che supporti flash player, quale ad esempio Skyfire, Photon, Puffin, Dolphin, ma ne trovate anche altri disponibili su App Store.

Nel caso Rojadirecta fosse bloccato potete usare i seguenti siti alternativi:

  • Sportcategory: http://sportcategory.org/
  • LiveTV: http://livetv.sx/it/
  • goADT.Net: http://goatd.net/
  • Livefootballol: http://www.livefootballol.com/
  • All P2P TV: http://www.allp2ptv.org/index_en.php
  • Day.to: http://www.day.to/
  • Atdhe calcio: http://atdhe.ru/it/calcio
  • LiveTV: http://livetv.ru/
  • feed2all: http://www.ifeed2all.eu/type/football.html
  • Calcion On Line: http://calcion.tv/
  • LAOLA.1Tv: http://www.laola1.tv
  • fromHOT.COM (ex SportLEMON.tv): http://www.fromhot.com/
  • CricFree home of Streaming: http://cricfree.sx/sky-calcio-in-diretta

Smart Battery Case disponibile sullo store Apple

iphone_smart_battery_caseSi candida a essere il perfetto regalo di Natale hi-tech il nuovo accessorio di Apple per iPhone 6 e iPhone 6s: lo Smart Battery Case, cioè una custodia che oltre a proteggere il melafonino da urti e graffi lo ricarica quando è a corto di energia. Pur trattandosi di un gadget da 119 euro, questo oggetto è significativo non solo per la sua indubbia utilità, ma perché si tratta del primo accessorio di questo genere mai inserito da Apple all’interno dei propri cataloghi. Potrà attirare, dunque, anche coloro che normalmente sarebbero scettici davanti all’idea di “appesantire”, materialmente e visivamente, il loro iPhone con un corpo estraneo.

Va detto anche che questa custodia pare progettata per poter essere inserita e tolta facilmente, in modo da liberare l’iPhone dal suo abbraccio protettivo qualora non ce ne sia bisogno. L’involucro è realizzato in silicone elastico, materiale che permette di sfilare o inserire agilmente lo smartphone, mentre l’interno è rivestito in microfibra. Impossibile non notare nella parte posteriore la presenza di un rigonfiamento, in cui è contenuta una batteria da 1.877 mAh.

Quest’ultima è in grado, a detta di Apple, di aggiungere oltre una ventina di ore di funzionamento all’iPhone 6, o meglio fino a 18 ore per attività che utilizzino la rete Lte e venti ore di riproduzione video, mentre per le conversazioni telefoniche si arriva a 25 ore aggiuntive. La prova “hands on” fatta da The Verge ha però evidenziato (oltre a qualche ironia sul citato rigonfiamento posteriore della custodia) come lo Smart Battery Case non riesca a ripristinare il 100% della carica, ma si fermi all’83% circa.

Nessuno scandalo, in ogni caso, perché per una ricarica totale ci si può sempre affidare a un power bank, mentre il nuovo accessorio di Apple sembra piuttosto voler essere una soluzione che sintetizza più vantaggi, pur senza mirare al massimo delle prestazioni. Per giustificare l’attributo “smart”, Apple ha inoltre integrato nella custodia una piccola antenna, che migliora le capacità di ricezione dell’iPhone.

fonte:  ictbusiness.it

Forse iPhone 6c e Apple Watch 2 a marzo

L'aspetto di iPhone 6c in un concept trovato in rete

L’aspetto di iPhone 6c in un concept trovato in rete

Un nuovo iPhone, più piccolo, e la seconda generazione dell’Apple Watch: sarebbero queste le novità più imminenti che la compagnia di Cupertino avrebbe in cantiere con une evento in preparazione per il prossimo marzo.

L’indiscrezione arriva dal blog 9to5mac, mentre proseguono, anche le indiscrezioni sull’iPhone7 che alcuni concept immagino addirittura con una tastiera fisica.

Per la nuova generazione dell’Apple Watch la società da tempo sarebbe al lavoro su aggiornamenti di fotocamera, connettività wireless, monitoraggio del sonno e sensori più avanzati per salute e fitness. Il dispositivo indossabile potrebbe arrivare sul mercato nel mese di aprile 2016, ad un anno dal lancio del primo modello.

L’evento primaverile, riporta 9to5mac, alzerà anche il sipario su un nuovo iPhone, il 6c, un’evoluzione delApple_watch_2 ‘melafonino’ con la scocca in plastica, il 5c, che aveva un costo inferiore rispetto ai top di gamma pur non essendo davvero “low cost” e che dopo un anno uscì fuori di produzione con vendite non brillanti.

Per l’iPhone 7, l’ammiraglia della Mela, la data di presentazione dovrebbe essere settembre 2016 ma da diverse settimane circolano indiscrezioni: il dispositivo potrebbe rinunciare al connettore jack per gli auricolari, sostituito dalla presa Lightning, per diventare ancora più sottile. Potrebbe arrivare il display in zaffiro sintetico più resistente del vetro, sparire il tasto Home e spuntare una tastiera fisica.

 

Fonte: Ansa.it

Nuovo concept mostra iPhone 7 con paracadute incorporato

iphone7_conceptiClarified segnala un nuovo concept ad opera di Sonitdac che prevederebbe una sorta di “protezione aggiuntiva” contro le cadute accidentali dei nostri smartphone preferiti. Piuttosto che rendere più robusto il dispositivo in sé, tuttavia, l’utente ha pensato a un’idea piuttosto “vistosa”: una sorta di “paracadute”.Grazie a una perfetta (e presumibilmente infallibile) armonia tra sensori di velocità, di prossimità e giroscopi, lo smartphone mostrato nel video-concept attiva quattro piccoli propulsori ad aria che stabilizzano il dispositivo un istante prima che tocchi terra, salvandolo di fatto da una tremenda caduta.

Stando a iClarified, il concept sarebbe ispirato da un recente brevetto ad opera di Apple che descrive un sistema molto simile per ridurre la violenza delle cadute, salvando gli smartphone degli utenti da ingenti danni.

Di seguito il video del concept in questione:

OS X El Capitan, 10 trucchi che tutti dovrebbero conoscere

ELCAPITAN10

La versione definitiva di OS X El Capitan è finalmente nelle mani degli utenti. Ecco 10 trucchi per sfruttarlo da veri pro.

OS X El Capitan porta in dote una miriade di piccole novità che renderanno più piacevole -e in qualche caso perfino divertente- l’uso del Mac. Ecco una decina di dritte che cambieranno in meglio il vostro modo di usare il computer.

1. Trova il Cursore

Quante volte capita ci perdersi il cursore sullo schermo? Una volta c’erano le combinazioni di tasti e le impostazioni di accessibilità: tutta roba un po’ scomoda e nascosta nell’OS. Ora invece basta trascinare rapidamente il dito sul trackpad, come per cancellare qualcosa, e il cursore diventerà talmente grosso che sarà impossibile ignorarlo.

2. AirPlay in Safari

D’ora in avanti, avrete la possibilità di inviare un filmato in Safari direttamente ad Apple TV; in altre parole,non è più necessario condividere l’intero schermo.

3. Split View

Per lavorare con due app affiancate, ora avete a disposizione la medesima feature di iOS 9. Per attivarla su Mac, basta cliccare e tenere premuto il pulsante verde di Zoom di qualunque finestra o app, per poi trascinarla nella porzione di schermo che vi serve. In alternativa, potete trascinare due app dentro lo stesso schermo di Mission Control e il Mac le “splitterà” per voi.splitview

4. Cancellare Mail

Esattamente come su iPhone e iPad, basta un gesto di due dita da destra verso sinistra per cancellare una mail in Apple Mail.

5. Linguaggio Naturale in Spotlight

Spotlight ora parla come noi. Per cercare le foto delle vacanze, digitate semplicemente “foto di agosto 2014” nella finestra di ricerca; per trovare una mail, invece, scrivete “Mail di Rossella su El Capitan.” E così via.

 

6. Nascondere la Barra dei Menu

Lo spazio su schermo non basta mai. E allora, sappiate che con El Capitan potete nascondere la Barra dei Menu di un’app come avviene con la Barra di Stato. La funzionalità si attiva in Preferenze di Sistema > Generali > Mostra e nascondi automaticamente la barra dei menu.

7. Note è più evoluto

L’app note ora può creare elenchi puntati, e aggiungere foto, video, URL e perfino disegni a mano -anzi, a dito- libero. In pratica è come avere Evernote fatto da Apple, senza tutta la roba che affolla l’interfaccia di Evernote.notes-checklist

8. Modifica dei Metadati

Quando guardate un’immagine in Foto, ora potete modificarne i metadati con un clic. Fate clic sul pulsante Informazioni per visualizzare i metadati; spostate il segnaposto per assegnare una location diversa per lo scatto. Se i dati GPS mancano tout court, potete aggiungerli facendo clic su Assegna Posizione.

9. Siti Preferiti

I siti che amate visitare più spesso ora hanno un posto speciale in Safari. Li trovate -sempre aperti e aggiornati- attivi in background nella fila di icone a sinistra nella barra dei pannelli.

Questi siti vengono caricati e tenuti in caldo automaticamente ogni volta che aprite Safari.

10. Mezzi Pubblici

 

Ora anche le Mappe di OS X supportano i mezzi pubblici. C’è un pulsante specifico che visualizzerà tutte le opzioni disponibili per arrivare ad un indirizzo specifico utilizzando soltanto tram, autobus e treni.

transit-apple